Soft Skills

Il mondo del lavoro chiede ai laureati oltre alla preparazione nel proprio campo di studio anche altre competenze, di natura più trasversale rispetto al contesto professionale nel quale sono inseriti: le soft skills ossia le cosiddette "competenze trasversali", ovvero quelle capacità che raggruppano le qualità personali, l'atteggiamento in ambito lavorativo e le conoscenze nel campo delle relazioni interpersonali.

È possibile dividerle in grandi categorie:

  • cognitive (come ragiono: visione sistemica, problem solving, analisi e sintesi...),
  • relazionali (come mi rapporto con gli altri: comunicazione, gestione dei rapporti interpersonali, orientamento al cliente, collaborazione, teamwork, negoziazione...),
  • realizzative (come traduco in azione ciò che ho pensato: iniziativa, proattività, orientamento al risultato, pianificazione, organizzazione, gestione del tempo e delle priorità, decisione...),
  • manageriali (come agisco il ruolo di capo: leadership, gestione e motivazione dei collaboratori, capacità di delega...).

Esistono poi le competenze trasversali, spesso abilitanti rispetto alle altre soft skill: flessibilità, tolleranza allo stress, tensione al miglioramento continuo, innovazione.

Le soft skills più richieste dalle aziende sono flessibilità, rapidità nel risolvere i problemi, creatività, organizzazione, attitudini al multitasking, spirito di gruppo

  Corso "Soft Skills in Action"

La Scuola di Agraria e Medicina veterinaria, con la collaborazione dei dipartimenti afferenti, ha dato agli studenti dei Corsi di Laurea e Laurea Magistrale del Campus di Agripolis la possibilità di frequentare il corso “Soft Skills in Action” tenuto dall’azienda Niuko – Innovation & Knowledge S.r.l., società di formazione di Confindustria Padova e Confindustria Vicenza.

Il percorso prevede 30 ore totali di didattica, comprensivi di 2 seminari con testimonianze di professionisti o rappresentanti del mondo del lavoro, che saranno svolte attraverso l’utilizzo dell’Experiential Learning.

Tale metodologia rappresenta un approccio all’apprendimento che considera l’esperienza come fattore significativo di sviluppo, sempre seguita da uno spazio dedicato alla riflessione sull’esperienza stessa. L’esperienza avviene attraverso l’uso della metafora: uno strumento che rompe gli schemi e coinvolge i partecipanti in situazioni sfidanti, caratterizzate da azione, partecipazione diretta e coinvolgimento emotivo.

  Edizioni

Terza edizione: aprile - maggio 2018

Seconda edizione: marzo - aprile 2018

Prima edizione: febbraio - aprile 2018